Integrazione neuro emozionale

  • Terapie individuali

L’integrazione neuro emozionale (N.E.I) è una tecnica che lavora sulle memorie psico energetiche. Queste sono costituite da emozioni non risolte, memorizzate all’interno delle cellule dell’organismo. Anche se l’individuo non ne è cosciente, le memorie cellulari influenzano sia la mente inconscia sia il corpo. Le influenze sulla mente inconscia si manifestano attraverso la creazione di stress e pensieri negativi. L’influenza sul corpo invece ha come conseguenza l’ostruzione dei meridiani energetici.

N.E.I. significa far rivivere all’emisfero destro del nostro cervello, sede delle emozioni, un’emozione vissuta e registrata nel cervello limbico (il cervello animale, l’inconscio) e rendere partecipe di questa emozione l’emisfero sinistro, sede della razionalità.

L’interpretazione di un fatto da parte del cervello limbico è utilizzato come meccanismo di difesa in caso di ripetizione dell’evento. Per esempio, “Un cane scottato dall’acqua calda ha paura dell’acqua”: tutte le volte che quel cane verrà a contatto con l’acqua, avendo registrato acqua = dolore, riceverà dal suo inconscio uno stimolo di fuga, anche se l’acqua è fredda. Dopo tanti anni il cane non saprà neanche più perché, ma quando vedrà l’acqua fuggirà, limitando così il suo stile di vita.

Lo stesso accade per l’uomo. Alcuni fatti vissuti dal momento del concepimento fino a circa 7 anni di vita, determinano una
registrazione di emozioni a livello inconscio che diranno al sistema cerebrale di comportarsi in un certo modo, ma dato che le
situazioni nella vita sono variabilissime, ciò determinerà delle incongruenze. Molto spesso il conscio desidera fare qualche cosa
che cozza contro l’inconscio. Questa incongruenza provoca una notevole perdita di energia, che verrà evidenziata a livello fisico
(patologie fisiche) o mentale (comportamento, alterazione del comportamento, patologie mentali).

L’integrazione neuro emozionale prevede una serie di tecniche che includono la kinesiologia e moderni metodi di visualizzazione e di incremento dell’autostima. Attraverso queste tecniche è possibile far rivivere all’emisfero destro del cervello, sede delle emozioni, un’emozione vissuta e registrata nel cervello limbico (il cervello animale, l’inconscio) e rendere partecipe di questa emozione l’emisfero sinistro, sede della razionalità.

Effetti e benefici

L’Integrazione Neuro Emozionale si applica a tutti i campi della vita e risolve i problemi che derivano dall’incapacità di gestire le proprie emozioni. Migliora l’autostima, le relazioni, la salute, la carriera e la crescita spirituale.

Origini e storia

L’Integrazione neuro emozionale è stata introdotta dal medico olandese Roy Martina che attualmente lavora in vari Paesi, tra cui in Italia.

  • nei